Domande frequenti FAQ

Risposte alle domande più frequenti dal settore delle traduzioni giurate dall’italiano e in italiano

Chi è il traduttore con diritto di effettuare le traduzioni giurate?

Il traduttore giurato dell’italiano è la persona nominata dal tribunale sulla base della legge n. 36/1967 su traduttore e periti, nel testo vigente. Il traduttore giurato dell’italiano  autorizzato ad effettuare la traduzione ufficiale è iscritto nell’albo tenuto presso il Tribunale competente per il luogo di sua residenza.

Che cosa è la traduzione  autenticata (giurata/ufficiale) ?

Per la traduzione asseverata del documento ceco o italiano può essere considerata solo la traduzione effettuata dal traduttore giurata dell’italiano. Le altre persone non sono autorizzate ad effettuare la traduzione asseverata. Le stesse regole si applicano all’interpretariato di atti ufficiali quali udienze giudiziarie, matrimoni, riconoscimento della paternità e altri atti del registro.

Che aspetto ha una traduzione certificata da una lingua straniera? Nel nostro caso dall’italiano? Il traduttore giurato italiano allega alla copia originale o certificata del documento una traduzione ufficiale fatta da esso e una clausola di interpretazione. Nella clausola, il traduttore giurato dichiara che la traduzione del testo concorda con il documento allegato e appone un timbro (timbro), in casi eccezionali può essere effettuata una traduzione di un documento che non è né un originale né una copia certificata.

Dove posso fare una copia certificata del documento di cui ho bisogno per fare una traduzione certificata in italiano. Traduzione certificata dall'italiano?

Di solito devi consegnare Il documento che è stato tradotto da un interprete giurato e al quale è allegata una traduzione certificata in italiano o una traduzione certificata dall’italiano al ceco e viene generalmente consegnato alle autorità competenti. Per evitare la perdita di un documento, è possibile conservare il documento originale (di solito un certificato di nascita, un certificato, ecc.) e fare una traduzione ufficiale di una copia certificata di questo documento. Le copie dei documenti sono verificate da notai, alcuni avvocati, tutti gli uffici postali e le autorità municipali e cittadine (all’interno delle filiali Czech point).

Che cos'è un'autentica superiore / superlegalizzazione?

Super legalizzazione o verifica superiore. Esecuzione della super legalizzazione di un documento pubblico straniero, ovvero la sua disposizione mediante una clausola di legalizzazione dell’ambasciata della Repubblica Ceca, che conferma che il documento è stato emesso o verificato da una persona autorizzata, resp. autorità competente. La super legalizzazione di un atto pubblico straniero consiste nel verificare l’autenticità delle firme e delle impronte dei timbri e dei sigilli ufficiali su questo atto pubblico. La super legalizzazione non è richiesta se previsto da un accordo internazionale al quale la Repubblica ceca è vincolata. Un tale trattato internazionale è, ad esempio, la Convenzione sull’abolizione del requisito di verifica degli strumenti autentici stranieri del 5 ottobre 1961, che ha rimosso il requisito di super legalizzazione tra gli Stati contraenti e lo ha sostituito con una clausola speciale chiamata Apostille. In questo caso, il documento non deve essere verificato dall’ambasciata della Repubblica Ceca all’estero, ma la verifica finale viene eseguita nel paese in cui è stato rilasciato il documento, il cosiddetto organo apostille. Le informazioni sulla necessità della super legalizzazione o della messa in sicurezza di un’apostille possono essere reperite tramite un’indagine telefonica presso l’ambasciata della Repubblica ceca. A volte non è necessario verificare affatto il documento. Si tratta di casi in cui si applica un accordo internazionale bilaterale nelle relazioni tra la Repubblica ceca e uno stato specifico, che regola l’esenzione dalla verifica. Un elenco di accordi di assistenza legale che disciplinano le esenzioni dalla verifica è disponibile sul sito web del Ministero della Giustizia, sezione Relazioni internazionali, Informazioni. Se è necessario presentare un documento rilasciato da un’autorità ceca in uno stato straniero, si consiglia innanzitutto di verificare se l’autorità a cui verrà inviato il documento richiede una verifica. In tal caso, quanto sopra si applica alla verifica in modo simile. Chiunque presenti un documento può richiedere la super legalizzazione. Se il richiedente una verifica superiore è un cittadino ceco e non ha la possibilità di richiedere una verifica preventiva direttamente dalle autorità competenti di uno Stato straniero o la sua domanda sarebbe associata a grandi difficoltà, può presentare domanda direttamente o tramite il dipartimento consolare del Ministero ceco per fornire le necessarie verifica con le autorità straniere e sulla super legalizzazione da parte dell’ambasciata. Deve impegnarsi a pagare i costi di elaborazione delle sue domande. Può essere richiesto di persona o per iscritto all’ambasciata.

Autentica di documenti che sono successivamente destinati alla traduzione in italiano da parte di un traduttore giurato della lingua italiana.

I documenti più frequentemente verificati e legalizzati presso il dipartimento di legalizzazione del Ministero degli Affari Esteri includono: 1. Documenti di registrazione (certificato di nascita, certificato di morte, certificato di matrimonio) e certificato di capacità giuridica di sposarsi Ø duplicato del certificato di nascita rilasciato dalla competente anagrafe secondo il luogo di nascita in conformità con il Decreto del Ministero degli Interni n. 207/2001 Coll. (I campioni di moduli di registrazione si trovano nell’allegato n. 2 del presente decreto) devono essere verificati in anticipo da un’autorità con poteri estesi o da un’autorità regionale ai sensi dell’articolo 28 della legge n. 301/2000 Coll., Su registri, nome e cognome e sulle modifiche di alcuni atti correlati. L’elenco di questi uffici è stabilito dal decreto del ministero dell’Interno della Repubblica ceca n. 388/2002 Coll., Sulla determinazione dei distretti amministrativi dei comuni con un ufficio comunale autorizzato e dei distretti amministrativi con poteri estesi (parte seconda). Ø un duplicato del certificato di matrimonio rilasciato dall’ufficio del registro competente secondo il luogo del matrimonio in conformità con il Decreto del Ministero degli Interni n. 207/2001 Coll. (I campioni di moduli di registrazione si trovano nell’allegato n. 2 del presente decreto) devono essere verificati in anticipo da un’autorità con poteri estesi o da un’autorità regionale ai sensi dell’articolo 28 della legge n. 301/2000 Coll., Su registri, nome e cognome e sulle modifiche di alcuni atti correlati. L’elenco di questi uffici è stabilito dal decreto del ministero dell’Interno della Repubblica ceca n. 388/2002 Coll., Sulla determinazione dei distretti amministrativi dei comuni con un ufficio comunale autorizzato e dei distretti amministrativi con poteri estesi (parte seconda). Ø un duplicato del certificato di morte emesso dall’ufficio del registro competente in base al luogo di morte in conformità con il decreto del Ministero degli Interni n. 207/2001 Coll. (I moduli di registrazione dei campioni si trovano nell’allegato n. 2 del presente decreto) devono essere verificati in anticipo da un’autorità con poteri estesi o da un’autorità regionale ai sensi dell’articolo 28 della legge n. 301/2000 Coll., Su registri, nome e cognome e sulle modifiche ad alcuni atti correlati. L’elenco di questi uffici è stabilito dal decreto del ministero dell’Interno della Repubblica ceca n. 388/2002 Coll., Sulla determinazione dei distretti amministrativi dei comuni con un ufficio comunale autorizzato e dei distretti amministrativi con poteri estesi (parte seconda). Ø un certificato di capacità giuridica di stipulare un matrimonio emesso dall’autorità competente in base al luogo di ultima residenza permanente ai sensi del Decreto del Ministero degli Interni n. 207/2001 Coll. (campioni di moduli di registrazione si trovano nell’allegato n. 2 del presente decreto) devono essere verificati in anticipo da un’autorità con poteri estesi o da un’autorità regionale ai sensi dell’articolo 28 della legge n. 301/2000 Coll., su registri, nome e cognome e sulle modifiche ad alcuni atti correlati . L’elenco di questi uffici è stabilito dal decreto del ministero dell’Interno della Repubblica ceca n. 388/2002 Coll., Sulla determinazione dei distretti amministrativi dei comuni con un ufficio comunale autorizzato e dei distretti amministrativi con poteri estesi (parte seconda). Esempio: un certificato di nascita e un certificato di capacità giuridica di stipulare un matrimonio emesso dall’Ufficio comunale di Český Brod saranno verificati dall’Ufficio regionale della Regione della Boemia centrale a Praga, Il certificato di matrimonio rilasciato dall’Ufficio del Distretto della Città di Praga 1 sarà verificato dalla Città di Praga. 2. Prove di studio: i documenti di studio originali o le loro copie, la cui autenticità è verificata da un notaio o da un ufficio municipale, devono quindi essere verificati presso il Ministero dell’istruzione, della gioventù e dello sport della Repubblica ceca, Karmelitská 7, 118 01 Praga 1, tel .: 257 193 111. 3. Documenti sanitari – devono essere verificati in anticipo dal Ministero della Salute della Repubblica Ceca, Palackého nám. 4, 128 10 Praga 2, tel .: 224 972 101. 4. Registro penale – sulla base di una domanda di estratto del Registro penale, è possibile richiedere un estratto del Registro penale al Registro penale della Repubblica ceca, Soudní 1, Praga 4, tel .: 244 006 111. Questa dichiarazione elettronica deve contenere un timbro quadrato blu nell’angolo in basso a sinistra. La dichiarazione in questo modulo può quindi essere verificata presso il dipartimento di legalizzazione del Ministero degli affari esteri della Repubblica ceca. 5. Documenti commerciali (fatture, certificati di origine, ecc.) – devono essere confermati o visibili dalla Camera di commercio della Repubblica ceca, Freyova 27, Praga 9, tel .: 266 721 378, 266 721 370. 6. Documenti rilasciati dalle autorità finanziarie – le informazioni sono disponibili sul sito web del Ministero delle finanze della Repubblica ceca – www.cds.mfcr.cz Se al documento originale sono già fornite le necessarie verifiche per lo stato di funzionamento (clausole di legalizzazione o clausola di apostille), la sua traduzione ufficiale preparata da un esperto forense – un traduttore registrato presso qualsiasi tribunale della Repubblica Ceca. del Ministero degli affari esteri. Il Dipartimento di legalizzazione del Ministero degli Affari Esteri, in conformità alla Legge n. 634/2004 Coll., On Commissioni amministrative, come modificata, applica una commissione per una maggiore verifica dei documenti (vale a dire la verifica dei timbri ufficiali e delle firme ufficiali) emessi dall’autorità ceca competente per un importo di – CZK sotto forma di timbro (disponibile in ogni ramo di Česká pošta, come).

MATRIMONIO DI UNA CECA CON UN ITALIANO, MATRIMONIO DI UN CECO CON UN'ITALIANA

Se uno dei coniugi non parla ceco, la cerimonia del matrimonio deve essere interpretata da un interprete giudiziario in italiano. Un cittadino italiano che intende sposarsi con un cittadino ceco nella Repubblica Ceca deve presentare domanda presso l’ambasciata italiana a Praga (circa un mese prima del matrimonio previsto) chiamato Nulla Osta (Certificato di capacità legale di sposarsi ). Per ottenerlo sono necessari i seguenti documenti: 1) Estratto del certificato di nascita (in cui compaiono i nomi di entrambi i genitori) rilasciato dalla competente autorità municipale italiana (o iscrizione all’AIRE), fornito con un’apostilla dalla Prefettura e tradotto in lingua ceca da un interprete giudiziario. 2) Un certificato sommario (contenente un certificato di cittadinanza, residenza permanente e stato libero) rilasciato dall’ufficio municipale italiano del luogo di residenza permanente (o ingresso nell’AIRE) fornito con la cosiddetta apostille dalla Prefettura e tradotto da un interprete giudiziario in ceco. Nota: i cittadini registrati all’AIRE possono richiedere questo certificato (sotto forma di tre certificati individuali di libertà, cittadinanza e residenza permanente e dopo il pagamento delle relative tasse) direttamente presso l’ambasciata locale: in questo caso le autorità locali accetteranno il documento rilasciato in questo modo senza una clausola di apostille. . I suddetti documenti saranno restituiti al richiedente insieme al certificato di capacità giuridica di sposarsi e successivamente sottoposti all’autorità municipale data prima della quale il matrimonio sarà concluso. Il fidanzato ceco deve inoltre presentare i seguenti documenti, che saranno conservati all’ambasciata: 1) certificato di nascita; 2) un certificato di capacità giuridica di sposarsi contenente un certificato di cittadinanza, luogo di residenza e libertà. Nota: a differenza di un matrimonio contratto in Italia, un ordine di matrimonio non è richiesto per un matrimonio contratto davanti a un’autorità competente nella Repubblica Ceca. Una volta che il matrimonio è avvenuto, è necessario rivolgersi a questa ambasciata per una trascrizione presso l’autorità municipale italiana competente. Per fare questo, è necessario presentare al dipartimento consolare: un certificato di matrimonio (originale) emesso dall’Ufficio del Registro ceco, timbrato dall’Ufficio Regionale * e apostolato dal Ministero degli Affari Esteri, domanda completata (che può essere scaricata dal sito Web nella sezione Moduli) e prova di identità. * In caso di matrimonio nel territorio della capitale di Praga e Brno, le autorità competenti sono la città di HL.M. Praga e la città di M. Brno.

MATRIMONIO DI UN ITALIANO CON UNA CECA, MATRIMONIO CON UNA CECA - AIRE

* nel territorio della capitale di Praga e Brno, le autorità competenti sono la città di HL.M. Praga e la città di M. Brno.

Cosa è la clausola dell'interprete giurato?

La clausola di un interprete giudiziario è un testo che un interprete giudiziario fornisce un timbro ufficiale rotondo e la sua firma che conferma che la traduzione concorda con il documento allegato. La clausola di interpretazione è scritta nella lingua in cui è tradotta. C’è anche un numero con il quale l’interprete giudiziario italiano ha inserito la traduzione nel diario dell’interpretazione.

Qual è la legalizzazione / verifica di un documento di studio destinato all'Italia?

La legalizzazione è il riconoscimento dell’istruzione superiore nella Repubblica ceca per gli stranieri. Il Ministero della Pubblica Istruzione sta legalizzando il certificato di studio per l’Italia e altri paesi.

Qual è la pagina standard di traduzione italiano / Ceco?

Una pagina standard (in breve NS) è una pagina standardizzata di testo con una lunghezza di 1.800 caratteri (simboli e spazi) (a volte i tasti vengono usati erroneamente), che corrisponde a trenta righe di sessanta caratteri o circa 250 parole di testo ordinario. Le pagine standard sono utilizzate nelle traduzioni e nel giornalismo.

Procedura per la verifica dei documenti rilasciati o verificati da un'autorità della Repubblica ceca per il loro uso all'estero (fonte: MZV)

Se un documento pubblico emesso o verificato nell’ambito della sua autorità e competenza da un’autorità ceca o che è stato firmato prima di esso (di seguito denominato “documento”) deve essere riconosciuto all’estero, nella maggior parte dei paesi è necessario che questo documento sia fornito con una verifica più elevata. organo di amministrazione statale competente della Repubblica ceca e successivamente superlegalizzato dall’ambasciata dello stato in cui il documento deve essere utilizzato. Eccezioni all’obbligo di superlegalizzazione derivano da trattati internazionali. Su richiesta di un cittadino, al documento deve essere allegata una verifica più elevata da parte dell’organo di amministrazione dello stato centrale superiore all’organismo che ha emesso il documento (ad es. Ministero della giustizia, Ministero dell’istruzione, della gioventù e dello sport, Ministero della sanità o Ministero della difesa), oppure un altro organo superiore di istanza (ad esempio un’autorità municipale). Successivamente, il dipartimento di legalizzazione del dipartimento consolare del ministero degli Affari esteri della Repubblica ceca allegherà la sua verifica più elevata all’elenco. Infine, il documento viene verificato dall’ambasciata dello stato in cui verrà utilizzato. La verifica presso un’ambasciata straniera si chiama superlegalizzazione. Un’eccezione all’obbligo di superlegalizzazione si applica se lo strumento deve essere utilizzato in uno stato con il quale la Repubblica ceca ha un accordo bilaterale pertinente. Un elenco di questi contratti è disponibile sul sito web del Ministero della Giustizia della Repubblica Ceca www.justice.cz. Se lo stato in cui verrà utilizzato il documento è parte della Convenzione dell’Aia sull’abolizione del requisito di verifica dei documenti pubblici esteri del 5 ottobre 1961, il Ministero degli affari esteri procede alla verifica finale del documento sotto forma della cosiddetta apostille. Nel caso di documenti emessi dalle autorità giudiziarie e di documenti emessi o certificati da notai, la verifica finale viene eseguita dal Ministero della Giustizia della Repubblica Ceca. La Convenzione dell’Aia sull’abolizione del requisito di verifica dei documenti pubblici stranieri è stata pubblicata dal Ministero degli Affari Esteri n. 45/1999 Coll. e le informazioni pertinenti sono disponibili all’indirizzo www.hcch.net.

Traduttore italiano a Praga

La maggior parte delle traduzioni in italiano sono tradotte da un interprete nell’area di Praga.

POSSO RICEVERE LE TRADUZIONI ITALIANE CORRISPONDENTI?

Sì, potete inviarmi il documento per posta e te lo restituirò di nuovo dopo la traduzione dal ceco o in italiano per posta o altro servizio di corriere. Mando anche all’estero. Invierò una traduzione certificata in italiano al tuo luogo di residenza in Italia.

Contatto veloce Ing. Martina Donzello – Traduzioni e interpretariato giudiziario – Lingua italiana. Servizio di traduzione completo

martina@donzello.cz

+420 775 933382 (anche whatsapp)

Uruguayská 20, piano 1, Praga 2

su prenotazione

Open chat